06 NOV alimentazione

Non solo colesterolo: il ruolo positivo dei grassi nell’alimentazione

Sebbene i grassi vengano spesso etichettati come i principali responsabili di sovrappeso, obesità e problemi cardiovascolari, nessuno dovrebbe farne a meno poiché ricoprono un ruolo fondamentale nell’organismo e un loro ridotto consumo potrebbe avere ripercussioni negative sulla salute.

Il ruolo positivo dei grassi in un’alimentazione sana ed equilibrata è dovuto a numerose funzioni, prima fra tutte quella strutturale. I lipidi sono, infatti, elemento strutturale delle membrane cellulari in genere (fosfolipidi e colesterolo), dei tessuti nervosi (guaina mielinica) e dei tessuti lipidici strutturali come termoregolatori formati maggiormente di trigliceridi. Hanno funzione strutturale anche per gli ormoni steroidei e sono funzionali per la biosintesi di acidi biliari, colesterolo e vitamina D3.

Inoltre i lipidi regolano indirettamente numerose funzioni metaboliche e svolgono un’importante azione antiossidante proteggendo le cellule dai radicali liberi, agenti responsabili dell’invecchiamento. Ma non è finita qui, in quanto i grassi intervengono nei processi di termoregolarizzazione salvaguardando l’organismo dalle basse temperature, proteggono le articolazioni e gli organi vitali da eventuali traumi e conferiscono, insieme all’acqua e alle proteine, morbidezza ed elasticità cutanea. Oltretutto migliorano l’appetibilità dei cibi donando loro un sapore veramente gustoso e hanno un elevato potere saziante, che agisce a lungo termine ritardando la comparsa della fame. In ogni caso è importante preferire i grassi insaturi a quelli saturi.

Più nello specifico gli acidi grassi essenziali partecipano alla formazione di mielina, una sostanza che protegge i nervi, garantiscono l’ottimale funzionalità del sistema nervoso normalizzando riflessi e umore e sono precursori di sostanze regolatrici della coagulazione sanguigna, della funzione renale, del sistema cardiovascolare e immunitario.

Il colesterolo – di cui troppo spesso si sente parlare male a priori – è invece precursore degli ormoni steroidei maschili e femminili, agevola l’assorbimento delle vitamine liposolubili precedentemente veicolate da almeno 20 grassi e regola la sintesi della vitamina D. Di conseguenza una dieta troppo povera di grassi potrebbe determinare un’importante carenza vitaminica.

oli e grassi

Scritto da: Yukendu
Resta in contatto con noi e soprattutto dicci la tua! Seguici anche su

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA
NEWSLETTER

Gratis per te i consigli di Yukendu su come tornare in forma e vivere bene