28 AGO alimentazione

Meno sale? Riduciamolo con l’aiuto delle spezie

Ormai da diverso tempo è noto a tutti che un eccesso di sodio nell’alimentazione può portare svariati problemi di salute; per questo motivo bisognerebbe ridurne il consumo a prescindere da disturbi già esistenti.

Sebbene ridurre il sale dalla propria dieta appaia piuttosto complicato, soprattutto per una questione di abitudine, esiste comunque una facile soluzione per mangiare sano senza rinunciare al gusto. Quale? Sostituire in parte il sale con le spezie e le erbe aromatiche. 

Come ridurre il sale a tavola

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca presentata all’American Heart Association’s Epidemiology & Prevention/Nutrition, Physical Activity & Metabolism Scientific Sessions 2014, condire i piatti con le spezie può essere un’ottima soluzione per ridurre l’assunzione di sale e dare comunque sapore ai propri piatti. Lo studio è stato condotto su 55 volontari, di cui oltre il 60% soffriva di pressione alta e un buon 18% era diabetico e in sovrappeso.

I partecipanti, durante la prima fase dello studio, hanno seguito una dieta iposodica per quattro settimane. Nella seconda fase invece sono stati divisi in due gruppi. Un gruppo ha partecipato a un programma di intervento comportamentale di venti settimane che mirava a ridurre l’apporto quotidiano di sodio a circa 1500 mg, sostituendone gran parte con le spezie e le erbe aromatiche. L’altro gruppo invece ha scelto di diminuire il sale in piena autonomia.

I risultati ottenuti hanno sorpreso gli stessi ricercatori che probabilmente si aspettavano qualcosa di più definitivo. Nella prima fase, infatti, l’apporto di sodio è passato da 3450 mg giornalieri a 1656 mg, nella seconda fase invece il consumo di sodio è aumentato in entrambi i gruppi. Tuttavia gli appartenenti al primo gruppo sono riusciti comunque a consumare 966 mg giornalieri di sodio in meno rispetto a quelli che avevano scelto di ridurre il sale autonomamente.

Secondo i ricercatori, la differenza di risultati tra i due gruppi è dovuta al fatto che le persone assegnate al primo gruppo hanno assistito a dimostrazioni pratiche dell’uso delle erbe e delle spezie in cucina e hanno quindi imparato a sostituirle, almeno in parte, al sale. Alla luce di ciò è stato quindi possibile affermare che le spezie sono un ottimo e salutare sostituto del sale.

Scritto da: Yukendu
Resta in contatto con noi e soprattutto dicci la tua! Seguici anche su

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA
NEWSLETTER

Gratis per te i consigli di Yukendu su come tornare in forma e vivere bene