20 MAG il coach

Il tempo per sé delle mamme di oggi

MAMMA

Lo scorso 11 maggio era la “Festa della Mamma” e ci sembra doveroso parlare del poco tempo che le mamme riescono a ritagliare per sé stesse nelle loro frenetiche giornate.
17 minuti al giorno, ecco quanto emerge da ricerche condotte sulle giornate delle madri. Ciò significa che nel corso della settimana, tra lavoro, tempo dedicato alla casa, al bambino, alle varie commissioni, sembrano riuscire a ritagliarsi solo poco più di un’ora. 3/4 delle madri ritiene di vivere la propria vita in funzione di quella di un altro e più della metà ritiene di non aver assolutamente tempo per dedicarsi ai propri interessi e ai propri hobby.
Vi sono stati nell’ultimo ventennio enormi cambiamenti culturali che hanno impattato anche la visione della gravidanza, della maternità e del ruolo di donna/mamma. Una volta, la nascita di un figlio rappresentava uno dei tanti eventi della vita, una cosa assolutamente voluta e ben accettata se accadeva, ma mai vissuta con tale preparazione, eccitazione, paura, desiderio come avviene oggi. Oggi è infatti frutto di una scelta ben consapevole a cui i genitori si preparano con estrema attenzione. La società odierna con le sue mille richieste, i tempi ridotti, le tante opportunità offerte, ha comportato anche l’incremento del senso di colpa nelle mamme di oggi, che esprimono di provare tale sentimento nell’andare al lavoro, nel frequentare gli amici, nel lasciare i figli alle baby-sitter e nel ritagliarsi dei momenti e del tempo personale.

Ritagliare tempo per sé è però estremamente utile per incrementare l’energia, svagarsi, rilassarsi e convogliare l’energia positiva ricavata, per migliorare la qualità del tempo e della relazione con il proprio figlio. Nonostante tutte le comodità che noi mamme moderne abbiamo in più rispetto alle generazioni passate (nonne, asili, baby parking) ci sentiamo sempre comunque piene di impegni, di ruoli che dobbiamo rivestire, di responsabilità che non riusciamo a condividere. Prendersi del tempo per sé non dovrebbe essere vissuto come un lusso da potersi concedere una volta ogni tanto, bensì un tempo necessario, terapeutico, rigenerativo che ci consente di tornare a dedicarci al nostro bambino, alla nostra famiglia in forma migliore.
Ma come poter trovare questo tempo? Il più delle volte ci si scoraggia ancora prima di iniziare ad organizzare la propria giornata in modo diverso, viene a mancare la motivazione, perché si dà priorità prima al lavoro e alla famiglia, quindi si torna alla vecchia routine.
Noi di Yukendu pensiamo che il Coach possa aiutare davvero le mamme a ritrovare un momento per sé stesse, a scoprire che è più facile di quello che sembra organizzare pasti semplici e sani, ricominciare a fare movimento, anche a casa, con un po’ di home fitness, ma soprattutto sentire come priorità anche il proprio benessere e relax.
Il voler essere più energiche, belle, rilassate sono motivi importanti per scegliere di cambiare, piano piano, le proprie abitudini, per abbracciarne altre di nuove, più salutari; il Coach ci aiuta proprio in questo processo, ci sostiene e ci invita a cercare valide soluzioni per vivere al meglio la nostra quotidianità anche negli aspetti più concreti. Nuove e sane abitudini non tolgono tempo alla famiglia, anzi, ci permettono di godercela di più, più rilassate e serene!

Scritto da: Daniela Coach Yukendu
Resta in contatto con noi e soprattutto dicci la tua! Seguici anche su

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA
NEWSLETTER

Gratis per te i consigli di Yukendu su come tornare in forma e vivere bene