9 DIC alimentazione

Dimagrisci riducendo il sale

In tema di salute e forma fisica sempre più spesso si sente parlare dell’importanza di limitare il consumo di sale, dove per sale intendiamo il cloruro di sodio.
Questo consiglio è valido per tutti, ma soprattutto per coloro che devono controllare il peso e la pressione del sangue.
Il sodio è un elettrolita fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo, in particolare per nervi e muscoli. Insieme ad altri elettroliti come il potassio, contribuisce al corretto funzionamento delle cellule e alla regolazione della quantità di liquidi presente nell’organismo, pertanto la sua presenza è necessaria, ma un eccesso di sodio può creare degli squilibri che influiscono sul peso,ma soprattutto sulla salute complessiva dell’organismo. Tra questi uno dei più diffusi è certamente la ritenzione idrica, che dà luogo a temporanei aumenti di peso corporeo non legati ad un vero e proprio incremento della massa grassa.
Inoltre l’ eccesso di consumo di sodio, può favorire un aumento della pressione arteriosa con conseguente aumento del rischio cardiovascolare.

Eppure per molte persone l’indicazione a ridurre il sale è parecchio difficile da seguire! Questo accade perché il palato è stato abituato a percepire come gustoso e gratificante solo ciò che contiene una determinata quantità di sale e, in genere, si tratta di quantità piuttosto elevate.
Fortunatamente, esistono alcune strategie che si possono seguire per rendere più semplice la riduzione dell’utilizzo di sale, senza togliere il gusto di mangiare cibo appetitoso!
Abituare il palato gradualmente. L’abitudine ha un ruolo importante nella percezione dei sapori e, se la quantità di sale è ridotta poco alla volta, possiamo offrire alle papille gustative la possibilità di “riscoprire” sapori che non venivano più percepiti perché coperti dal sapore salato.
Preferire il sale iposodico, utile per chi soffre di ipertensione.
Non utilizzare esaltatori di sapidità perché sono composti soprattutto da sale.
Sostituire il sale con l’utilizzo delle spezie e aromi. Imparare a cucinare con spezie e aromi può portare numerosi vantaggi alla salute, grazie all’alto apporto di antiossidanti, ma anche qualche novità in cucina, diventando spunto per sperimentare nuove ricette; il loro utilizzo permette di limitare l’uso del sale e di condimenti grassi, che aumentano il valore calorico dei nostri piatti in maniera anche importante.

 

Scritto da: Simona Coach Yukendu
Resta in contatto con noi e soprattutto dicci la tua! Seguici anche su

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA
NEWSLETTER

Gratis per te i consigli di Yukendu su come tornare in forma e vivere bene