15 GEN fitness

Cos’è il social fitness? Come funziona e a cosa serve.

Tornare in forma, perdere peso, prendersi cura di se stessi… diventano attività sempre più social.

Da tempo condividiamo immagini personali, di feste o eventi, ma ultimamente ad occupare uno spazio importante all’interno dei social network sono le nostre performance sportive: i km percorsi, le calorie bruciate e i valori personali. Lo smartphone è diventato con gli anni un trainer, un allenatore sempre più completo, preparato, interattivo, che ci suggerisce come allenarci, aggiorna le nostre prestazioni e progressi e ci stimola nel perseguimento dei nostri obiettivi di fitness e di benessere.
All’interno di questo mondo vi sono sempre più modalità e opzioni per tracciare, memorizzare e condividere la propria attività.

Il fitness, che sia svolto all’aria aperta, soli in casa sul proprio tappetino o al parco insieme al bimbo nel passeggino è sempre più un piacere da condividere con il mondo “virtuale”. Gli italiani che praticano un’attività sportiva sono circa 36 milioni e circa 5 milioni coloro che frequentano le palestre e i villaggi fitness (dati CONI). Ciò significa che sono circa 30 milioni gli italiani che praticano attività fitness/sportiva fuori dalle palestre condividendo le prestazioni, i risultati e i dati della performance sul web. Secondo alcune ricerche, gli sportivi faticano a fare a meno dello smartphone per monitorare le proprie attività, ascoltare la musica e condividere foto, percorsi, valori, dando così vita e spazio ai molti servizi personalizzati che stanno nascendo proprio in questi anni.

Grazie alle nuove app, ai siti per la condivisione, ai blog tematici i compagni di corsa o di fitness possono abitare dall’altra parte del mondo. Possiamo confrontare le nostre performance, trovare alleati e motivarci e supportarci con persone di altre lingue, culture e fusi orari regalando allo sport un dimensione aperta, collettiva e partecipata senza limitazioni geografiche, linguistiche, economiche. Secondo Cristina Favini, Strategist e Manager of Design Logotel “da un punto di vista antropologico le community di social fitness incarnano tutte le leve motivazionali che possono determinare il successo di un’azione di engagement: desiderio di affermazione e di auto-miglioramento da parte degli individui, senso di appartenenza collettiva a una ‘tribù’, ricerca continua di nuovi stimoli e informazioni”.

Il dato senza dubbio più interessante è che il connubio sport-tecnologia sembra superare definitivamente il limite imposto dalla mancanza di tempo per andare in palestra: il trainer puoi trovarlo nel tuo smartphone e la palestra puoi averla in casa tua

social_fit

Scritto da: Davide Coach Yukendu
  • Giovanna Roncoli

    proprio come me, che faccio attività fisica o da casa o all’aria aperta seguendo seguendo il piano sportivo yukendu;)))

Resta in contatto con noi e soprattutto dicci la tua! Seguici anche su

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA
NEWSLETTER

Gratis per te i consigli di Yukendu su come tornare in forma e vivere bene