11 NOV alimentazione

Come mangiare per dimagrire

Molto spesso all’origine delle difficoltà nella gestione del proprio peso c’è la poca informazione su cosa significhi, realmente, mangiare in modo sano e salutare. Questo si traduce in abitudini alimentari sbagliate e controproducenti che ci portano ad alterare l’equilibrio del nostro corpo e ad allontanarci dal nostro benessere.
Inoltre, quasi sempre si pensa che mantenersi in forma sia possibile solo facendo dei sacrifici e delle rinunce.
In realtà, controllare il peso è molto più facile di quanto si creda, l’importante è individuare le abitudini sbagliate e le altre cause dei chili di troppo e imparare a correggerle, una volta per tutte!

Oltre alle abitudini a tavola, una delle cause più comuni dell’aumento di peso è senza dubbio il metabolismo lento. La riduzione del metabolismo basale abbassa, infatti, la capacità fisiologica di bruciare le calorie assimilate, rendendo quindi piuttosto faticoso mantenersi in forma.

Se si vuole perdere peso e tornare in forma occorre seguire un’alimentazione corretta che escluda del tutto il digiuno, in quanto in assenza di cibo il metabolismo può rallentare perfino del 20%.
Come è possibile passare dalla teoria alla pratica? Si possono tradurre in un metodo alimentare queste parole? Mangiando spesso, in quantità adeguate, in modo variato e senza privazioni! Pasti frequenti tengono a bada la fame, perché si riduce il tempo in cui il nostro organismo è a digiuno e dunque il livello di energia disponibile è sempre adeguato alle necessità. Allo stesso tempo staremo lontani dalle abbuffate perché l’approccio al pasto non sarà caratterizzato da un alto senso di fame; far trascorrere molto tempo tra un pasto e l’altro ci spinge, infatti, alla ricerca di cibi grassi e molto calorici.
Mangiare in questo modo fa si che il nostro corpo impari ad autoregolarsi su quantità moderate e soprattutto adeguate di cibo da assumere, acquisendo così nuove abitudini importanti per il nostro benessere.
E’ importante che ad ogni pasto si mangi in modo variato così da un lato garantiamo l’apporto di tutti i nutrienti (fondamentali per un corretto svolgimento dei processi biologici del nostro organismo), dall’altro sperimentiamo il cibo come un piacere.
Dunque, per dimagrire non occorre necessariamente diminuire l’apporto calorico, ma piuttosto distribuire correttamente queste calorie nel corso della giornata, in relazione al fabbisogno del singolo individuo.
Un’alimentazione sana, soddisfacente e gradevole sarà sicuramente mantenuta nel tempo e seguita con maggiore costanza, portando risultati reali e che durano nel tempo.

morning-820326_640

Scritto da: Simona Coach Yukendu
Resta in contatto con noi e soprattutto dicci la tua! Seguici anche su

ISCRIVITI
ALLA NOSTRA
NEWSLETTER

Gratis per te i consigli di Yukendu su come tornare in forma e vivere bene